Meteo di Tonino


Alpi occidentali - Poco nuvoloso Alpi orientali - Poco nuvoloso Prealpi occidentali - Poco nuvoloso Prealpi orientali - Poco nuvoloso Pianura occidentale - Poco nuvoloso Udinese - Poco nuvoloso Costa occidentale - Poco nuvoloso Costa orientale - Poco nuvoloso Carso - Poco nuvoloso Isontino - Poco nuvoloso Pianura sud-ovest - Parzialmente nuvoloso
TEMP. PIANURA
MIN (°C):
tra 0 e +3
MAX (°C):
tra +15 e +18
TEMP. COSTA
MIN (°C):
tra +6 e +9
MAX (°C):
tra +12 e +15
Previsione del 16-02-2019, fascia 00h - 12h
Ultimo aggiornamento del 15/02/2019 ore 08:31


Aggiornamento meteo di venerdì 15 febbraio delle ore 09:00


                  

Situazione e previsione generale 





La situazione continua a vedere una fase molto mite e stabile, dalle caratteristiche tipicamente primaverili con temperature massime più tipiche di fine marzo/aprile su tutta la regione con valori localmente eccezionali, specie sull'area montana visto che abbiamo già valori molto alti in quota e che cresceranno fino a toccare i 7/8C a 1500/1600m circa nei prossimi giorni.

 

Il possente anticiclone di cui parlo da tempo, continua a dominare dunque la scena sull'Europa centro occidentale e continuerà a farlo per molti giorni alternando fasi più stabili e soleggiate ad altre ovviamente molto più umide con ristagno di umidità nei bassistrati e dunque anche la formazione di foschie dense e banchi di nebbia localmente persistenti, specie su alcune vallate con poderose inversioni termiche e tra bassa pianura e costa ma con interessamento anche di alcune aree della medio/alta pianura in alcuni momenti.

 

Resta dunque poco da dire per i prossimi giorni e per l'inizio della prossima settimana se non che avremo temperature medie decisamente superiori alle medie del periodo, specie nelle aree in cui prevarrà il soleggiamento, mentre avremo valori ben più bassi laddove vi sarà maggiore umidità specie da sabato sera/domenica e nei giorni successivi con differenze anche di 7/10C tra le aree con minore e quelle con maggiore umidità.

 

PS: raggiungeremo nelle zone con minore umidità relativa anche valori ben al di sopra dei 14/15C, valori già di per sé significativi in questo periodo dell'anno con picchi che potranno sfiorare, raggiungere o localmente superare i 17/18C, mentre, come detto, specie sulla costa, o comunque da sabato, ci saranno anche zone con temperature ben più basse a causa dell'umidità.

 

Farà molto caldo anche in montagna, specie in quota, e rischiamo davvero di veder sparire quella poca neve attualmente presente sulle nostre montagne.

Di notte e al primo mattino, invece, proprio grazie all' alta pressione, avremo valori normali per il periodo e generalmente compresi tra -1C e +3C, più elevati sulla costa, dove però saranno le massime a essere mediamente più basse.

 

Questo tipo di evoluzione è lungi dal modificarsi nel breve e medio termine, e qualche speranza di vedere qualcosa di diverso vengono riposte tra fine mese e la prima metà del mese di marzo, ma siamo nel "fantameteo".






 

Previsioni dettagliate per il FVG





Venerdì 15 febbraio: cielo sereno o poco nuvoloso con temperature anche in questa giornata ben superiori alle medie del periodo con minime intorno allo zero, grado più, grado meno e massime invece che raggiungeranno diffusamente i 14/15C con picchi localmente anche ben più elevati con picchi che non escludo intorno ai 17/18C (temperature da metà aprile).

Soffierà borino, decisamente mite, specie sulla costa e su alcune aree della pianura orientale.

In montagna la temperatura ,media sarà intorno a +4/5C a 1500m circa con massime molto elevate su quasi tutte le nostre località montane, anche 10C e oltre al di sopra delle medie del periodo!




Sabato 16: altra giornata primaverile con cielo sereno o poco nuvoloso, salvo qualche lieve annuvolamento per nubi stratiformi e temperature massime altissime per il periodo generalmente intorno e anche superiori ai 14/15C con picchi anche intorno o superiori ai 17/18C.

Questo accadrà nelle aree con maggior soleggiamento, mentre vi sarà su alcune aree un deciso ristagno dell'umidità relativa con foschie dense e banchi di nebbia nelle ore più fredde, in quelle zone avremo temperature massime molto più basse, con differenze anche dell'ordine di 5/8C o più.

Lo zero termico sarà a quote superiori ai 2800/3000m circa.





Domenica 17: giornata simile alla precedente con tempo stabile e soleggiato su alcune aree, su altre più umido con foschie dense e locali banchi di nebbia con nubi basse e temperature più basse.

Le temperature, come detto, varieranno da valori di massima compresi tra 14C e 17C laddove avremo prevalenza di sole e bassa umidità, mentre saranno decisamente più basse anche di 6/8C e localmente di più, dove avremo maggiore umidità e presenza di nebbie e nubi basse.

Anche in questa giornata ci saranno importanti inversioni termiche con caldo in quota specie oltre i 150071600m circa dove avremo valori eccezionalmente alti per il periodo con valori medi intorno ai 7/8C a 1500/1600m circa con zero termico anche ben al di sopra dei 3000m.





Tendenza a linee generali del tempo per lunedì 18 e martedì 19 febbraio: continueremo ad avere alta pressione, seppur più "invecchiata" col passare dei giorni, quindi con maggiore umidità nei bassistrati e maggior probabilità di foschie dense e banchi di nebbia più persistenti tra pianura e costa e in diverse vallate con caldo per il periodo specie laddove ci sarà maggior soleggiamento e minore umidità, specie in quota, dove le temperature rimarranno molto elevate al di sopra dello strato d'inversione chiaramente.





PS: Voglio ribadire l'importanza della lettura del testo previsionale (anche e soprattutto quella della "situazione e previsione generale", laddove spiego le varie dinamiche) e il fatto che le indicazioni grafiche siano semplicemente un ausilio che non fa alcun testo nella previsione, vista la loro genericità e il loro valore puramente indicativo, ergo anche dove vedete spesso i simboli della pioggia o del temporale questo non vuol dire che pioverà sempre ma la spiegazione dell'evoluzione meteorologica è assolutamente da ritrovare nel testo delle mie previsioni!






Leggi tutti i commenti

 
Pagina 10 di 15
  1. Mariagrazia 20/08/2018 16:49
    Spero sia guarito, le chiedo, anche se è tanto in anticipo, come pensa sia il 24,25,26 mettono su Cividale tempo bruttissimo specie sabato e domenica , mi auguro che posticipi, c'è il Palio ... la ringrazio e scusi il disturbo...
  2. Tonino 17/08/2018 12:42
    Grazie Cris spero tu abbia passato un super Ferragosto, io purtroppo ho ancora 39C di febbre dopo 2 giorni , Ferragosto compreso con 40C ;-)
  3. Cris 14/08/2018 14:45
    Buon ferragosto tonino!!!
  4. Tonino 11/08/2018 08:51
    Il fronte è passato con poca fenomenologia e molto localizzata, altra cosa, come scritto il peggioramento tra la fine del 13 e il 14 che vedrà un affondo un po' più incisivo con temporali presumibilmente più diffusi in regione.
  5. Giacomo 11/08/2018 07:22
    In corso forte temporale qui sul basso pordenonese, ho sentito di un terremoto in Carnia
  6. John 10/08/2018 17:37
    Non avevo nessun dubbio che come avevi detto tu la giornata di oggi sarebbe stata ancora in gran parte soleggiata e molto calda e che il peggiormanento vero sarebbe arrivato per la pianura e costa prima della nottata, altro che..
  7. Carlo 10/08/2018 14:03
    Grande Tonino ancora una volta previsioni perfette e mattinata che si è salvata pienamente e ancora molto caldo, perfette le tue spiegazioni, completamente sbagliate invece le previsioni dell'osmer e degli altri siti che da ieri sera e stamattina parlavano di temporali anche su pianura e costa, immenso!
  8. Tonino 08/08/2018 17:54
    Ciao Lozzi e grazie anzitutto davvero. Diciamo che a ora sia impossibile stabilire il timing esatto del peggioramento, visto che il fronte transiterà comuqnue tra pomeriggio e la sera/notte quindi con fenomeni più diffusi, a meno di cambiamenti ancora possibili, soprattutto in serata/notte, mentre in mattinata e pomeriggio potranno esserci dei locali temporali pre-frontali che potranno comuque interessare qualche area della pianura e ancor di più dell'area montuosa, ma è davvero impossibilepoter essere più precisi, se non nel nowcasting con questo tipo di peggioramenti comunque piuttosto imprevedibili vista l'irregolarità nella distribuzione dei fenomeni con aree che alla fine vengono prese direttamente da temporali violenti e altre invece in maniera più marginale, altre perfino non vengono per nulla interessate e il tutto magari a pochi km o centinaia di metri di distanza. Per avere fenomeni più diffusi servono ovviamente affondi depressionari più organizzati simili, saccature atlantuiche simili a quella che, sempre a oggi, si vede appunto per il metà mese, intorno al 13/14 agosto. Un caro saluto, grazie ancora e continua a seguire gli aggiornamenti step by step. :-)
  9. Lozzi 08/08/2018 17:43
    Dimenticavo: il mio impegno si estende al tragitto Udine - Venezia. Grazie!
  10. Lozzi 08/08/2018 17:24
    Caro Tonino, innanzi tutto un ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto. Ti seguo regolarmente e apprezzo molto il tuo approccio. La richiesta che ti faccio è relativa alla mattina di venerdì 10/8, per la quale ho un importante impegno molto dipendente dal meteo. Leggo nella tua previsione che il peggioramento dovrebbe arrivare nel pomeriggio, mentre vedo nel sito dell'Osmer (al momento) temporali già in tarda mattinata. Cosa ne pensi? Possiamo salvare la mattina di venerdì? Ti ringrazio. Un caro saluto.


Pagina 10 di 15

Scrivi cosa ne pensi





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Accetto