Meteo di Tonino


Alpi occidentali - Parzialmente nuvoloso Alpi orientali - Parzialmente nuvoloso Prealpi occidentali - Nuvoloso Prealpi orientali - Parzialmente nuvoloso Pianura occidentale - Parzialmente nuvoloso Udinese - Parzialmente nuvoloso Costa occidentale - Poco nuvoloso Costa orientale - Parzialmente nuvoloso Carso - Parzialmente nuvoloso Isontino - Parzialmente nuvoloso Pianura sud-est - Nuvoloso Pianura sud-ovest - Poco nuvoloso
TEMP. PIANURA
MIN (°C):
tra 0 e +3
MAX (°C):
tra +12 e +15
TEMP. COSTA
MIN (°C):
tra +3 e +6
MAX (°C):
tra +12 e +15
Previsione del 06-07-2020, fascia 00h - 12h
Ultimo aggiornamento del 21/04/2017 ore 12:39


Aggiornamento meteo di VENERDI 21 APRILE delle ore 10:00

   

Situazione e previsione generale

 

 

 

La fase più fredda che ci sta interessando da alcuni giorni volge al termine con un deciso aumento della pressione atmosferica e temperature in aumento in particolare nei valori massimi diurni quindi decisamente piacevoli, mentre nonostante nei giorni precedenti non si siano registrati valori degni di nota, sia come temperature minime che medie giornaliere, da segnalare nella primissima mattina di oggi il fatto che alcune località siano riuscite, anche se per poco tempo, fortunatamente, a scendere lievemente al di sotto dello zero con valori piuttosto bassi per il periodo.

 Come sottolineato negli aggiornamenti precedenti la vera anomalia è stata rappresentata dall'eccezionale fase calda tra il 20 marzo e Pasqua, sia per durata sia per intensità con valori di temperature che davvero sono stati in notevoli e eccezionali con diverse giornate che hanno visto anomalie anche di 5, 6 o 7C al di sopra delle medie del periodo con diverse giornate con massime di ben 9/10C al di sopra della media e tipiche del mese di giugno; chiaramente la vegetazione ha accellerato i suoi tempi di fioritura dimenticandosi di trovarsi ancora in un mese nel quale è normalissimo avere delle fasi più fredde con temperature da mese di marzo (da nessuna parte si sono registrate temperature medie da pieno inverno nonostante qualche buona minima oggi, comunque normalissime appunto nel mese di marzo e in passato anche piuttosto recentemente battute da fasi ben più fredde e lunghe nei mesi di aprile, 1997, nel 1991 ma anche in diversi altri mesi di aprile).

Il fine settimana vedrà un'alta pressione con tempo discreto generalmente anche se, un flusso di correnti nord occidentali, potrà portare a tratti della nuvolosità su almeno parte della regione soprattutto nella giornata di domenica anche se diverse zone vedranno ancora il sole.

La prossima settimana comincerà con un lunedi con un tempo piuttosto incerto proprio perchè tra la fgine di domenica e la giornata di luendi potremo essere interessati da un impulso un po' più instabile con degli annuvolamenti e qualche locale e isolata precipitazione.

Da martedi 25 e nei giorni successivi poi è possibile, ma siamo ancora sul campo delle ipotesi, data la distanza temporale, l'interessamento della nostra regione a opera di una profonda saccatura nord atlantica che potrebbe portare alla formazione di una depressione molto insidiosa sul Mare Nostrum e dunque anche piogge e temporali tra la seconda parte di martedi 25 e soprattutto mercoledi 26 aprile con l'arrivo dunque delle prime vere piogge primaverili, tipiche per il periodo con abbondanti nevicate alle quote medio/alte, intorno ai 2000/2200m circa inizialmente e poi anche a quote di alcune centinaia di metri inferiori.

PS: nel prossimo aggiornamento confermerò o meno questa linea di tendenza, come sempre.

 

 

 

 

Previsioni dettagliate per il FVG  

 

 

 

Venerdi 21 aprile: la giornata vedrà un cielo sereno o poco nuvoloso; soffieranno ancora dei venti a tratti moderati da nord ma in attenuazione col passare delle ore.

Le temperature minime sono state generalmente comprese in pianura tra -1C e +2C, sulla costa di alcuni gradi più alte; le massime saranno decisamente gradevoli con valori generalmente compresi tra 16C e 18C salvo qualche picco che in qualche caso potrà raggiungere i 19/20C

In montagna lo zero termico salirà velocemente sull'area alpina portandosi fin sopra i 2000m nelle ore centrali, mentre si manterrà di alcune centinaia di metri più in basso su quella prealpina.

 

 

 

Sabato 22: la giornata vedrà un cielo generalmente poco nuvoloso anche se ci saranno delle fasi localmente con qualche annuvolamento in più in particolare tra alcune aree della'alta pianura/area pedemontana e fascia montuosa.

Soffierà soprattutto sulla costa e a tratti sulla bassa pianura vento a tratti moderato da sud.

Le temperature saranno in aumento o, al più stazionarie con minime generalmente comprese tra 1C e 4C sulla pianura, solo localmente inferiori laddove riuscirà a esserci assoluta calma di vento e cielo completamente sereno, e massime tra 16C e 19C con lievi scostamenti da tale range; lo zero termico tornerà diffusamente al di sopra dei 2200/2300m circa.

 

 

 

Domenica 23: il cielo sarà tra poco nuvoloso e parzialmente nuvoloso per dei locali annuvolamenti in transito da nord ovest, senza fenomenologia di rilievo, salvo qualche isolato e sporadico rovescio comunque molto localizzato, non escluso su alcune aree dell'area prealpina soprattutto e verso l'ultima parte della giornata.

Soffierà a tratti tra la bassa pianura e la costa un vento a tratti moderato e in qualche caso sostenuto dai quadranti meridionali.

Le temperature saranno generalmente stazionarie o in lieve aumento nei valori medi e nelle minime notturne.

 

 

 

Tendenza del tempo a linee generali per il 24 e il 25 aprile

 

 

 

Lunedi 24 aprile: la giornata dovrebbe vedere un tempo piuttosto incerto con alternanza di schiarite e di annuvolamenti anche consistenti con locali piogge generalmente deboli o moderate, che comunque non dovrebbero interessare tutte le zone, facendo si che ci saranno delle zone che vedranno poco o nulla.

La giornata sarà comunque molto umida con la presenza di qualche foschia localmente densa e qualche isolato banco di nebbia nelle ore più fredde.

Le temperature minime saranno in deciso aumento con valori compresi tra 7C e 10C in pianura con valori anche sopra i 10/11C sulla costa, mentre le massime saranno comprese tra 15C e 20C a seconda ovviamente che prevalgano gli annuvolamenti e qualche precipitazioni, oppure le schiarite (e li avremo i valori più elevati).

In montagna lo zero termico sarà ancora mediamente intorno ai 2000/2200m circa.

 

 

 

Martedi 25: la giornata sarà presumibilmente molto umida con foschie localmente dense e un cielo tra parzialmente nuvoloso e nuvoloso salvo qualche temporanea schiarita.

Saranno possibili delle locali piogge in particolar modo nella seconda metà della giornata specie tra tardo pomeriggio e sera quando potranno essere anche più diffuse e a tratti consistenti soprattutto tra la medio/alta pianura e la fascia prealpina.

Le temperature saranno generalmente stazionarie con zero termico a quote superiori ai 2000/2200m circa.

 

 

 

PS: Voglio ribadire l'importanza della lettura del testo previsionale e il fatto che le indicazioni grafiche siano semplicemente un ausilio che non fa alcun testo nella previsione, vista la loro genericità e il loro valore puramente indicativo, ergo anche dove vedete spesso i simboli della pioggia o del temporale questo non vuol dire che pioverà sempre ma la spiegazione dell'evoluzione meteorologica è assolutamente da ritrovare nel testo delle mie previsioni!






Leggi tutti i commenti

 
Pagina 1 di 15
  1. Steve 03/07/2020 19:34
    Vero Tonino, hai ragione! Ero in macchina e volevo solo più che altro ricalcare quanta afa c'era quel giorno. Assolutamente non veritiera da una macchina. Concordo in pieno! Ci mancherebbe. Non vorrei tirare su una discussione inutile per colpa mia, come tempo fa, quando ero stato invece serio, con quel personaggio incredibile che era venuto ad infestare il blog 😂
  2. Tonino 03/07/2020 04:07
    Spero che leggiate, tra l'altro, quello che scrivo sul blog, anche e soprattutto nella situazione e previsione generale perchè a volte leggo commenti che mostrano che la parte più importante dell'aggiornamento non viene letta....
  3. Tonino 03/07/2020 04:03
    Steve nessuna località in quella zona ha registrato oltre i 30C, con un sensore non a norma puoi registrare qualsiasi temperatura ma non fa assolutamente fede; qualcuno in questa sede, per ora, ha parlato di ondate di caldo la prossima settimana...? Avremo un caldo moderato, un po' più intenso lunedì con brusco calo successivamente a causa dell'arrivo di un fronte freddo quindi cerchiamo di stare molto calmi. Se ci si agita per qualche giornata con massime a 30/32C siamo a posto, specie in una condizione di dinamismo simile....
  4. Ecmwf 02/07/2020 21:46
    Oggi sulla regione non abbiamo superato i 30 gradi, nonostante ci fosse una buona percentuale di umidità a renderci l'aria afosa. Diciamo che l'afa ci fa percepire più caldo di quello che c'è. Già certi siti hanno iniziato a fare terrorismo con il primo caldo africano, cerchiamo di non farci coinvolgere troppo vi prego. Anche per la prossima settimana mi chiedo dove vedono sulla nostra regione i 35 gradi? Tonino, tu cosa ci dici?
  5. Steve 02/07/2020 20:55
    Oggi ho registrato la temperatura di 34.5 gradi a Latisana. C'era un afa assurda!
  6. Kevin 02/07/2020 13:34
    Assolutamente tonino. Ottimismo! Ma non appena lo dici, vedo le temperature della prossima settimana, che non mi garbano affatto 😂 34 35 gradi in pianura? 😒😒
  7. Tonino 02/07/2020 10:28
    Ben detta!!! :-D
  8. Ecmwf 02/07/2020 12:12 02/07/2020 10:15
    Speriamo in una mega nevicata su tutta la regione nel prossimo inverno. W la neve w la meteo 👋
  9. Tonino 02/07/2020 08:16
    In meteorologia non c'è nulla di scontato e soprattutto ha ben poco senso far riferimento al quadro teleconnettivo, visto che molto spesso a quadri simili corrispondono situazioni ed evoluzioni diametralmente opposte. In questi circa 35 anni di passione meteo ne ho viste di tutti i colori e non mi stupirebbe se riuscissimo ad avere una maggior ingerenza atlantica, come quest'anno anche in altre estati, un po' come capitato nelle estati del 2000, 2002 o 2014. D'altronde basta considerare come, negli ultimi 5/10 anni è stato davvero quasi impossibile far peggio di così con annate intere in balia dell'anticiclone africano per 5/6 mesi all'anno con lunghissimi periodi anticiclonici e caldissimi dalla primavera all'autunno e, spesso anche in inverno. Ottimismo dunque e osservazione e non fatalismo e rassegnazione, viva la meteo! :-)
  10. Kevin 01/07/2020 11:32
    Ma Tonino, tu credi che estati come lo é stata sino ad adesso, possano presentarsi magari anche altri anni, magari ciclicamemte, oppure saranno sempre meno frequenti, e ci sarà quasi sempre l' anticiclone africani a rompervi le scatole? Cioè é possibile un inversione di tendenza, oppure siamo ormai destinati ad avere solo e sempre africano in estate? Non so, magari si apre un altro ciclo di qualche anno con più anticiclone delle Azzorre e meno africani... Sarebbe il massimo 😂


Pagina 1 di 15

Scrivi cosa ne pensi





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Accetto